Direttore  Responsabile Ludovico RAIMONDI

Collaboratore Vincenzo RAIMONDI

www.giulianovailbelvedere.it, sede legale a Giulianova (Te), Viale dello Splendore 12/a
Redazione
Opinioni
WebCam
Meteo
I ricordi
Fotogallery
Link vari
Attualità
sanita' 2019
Ospedale: «A Giulianova importanti impegni dei candidati Marcozzi e Legnini»
 

 

GIULIANOVA, 27.1.2019 - Pubblico delle grandi occasioni ieri pomeriggio nella sala Kursaal di Giulianova al confronto tra i candidati governatori organizzato dal Cittadino Governante sul tema: “L’ospedale di Giulianova nella rete ospedaliera provinciale”.

Erano presenti i candidati Sara Marcozzi e Giovanni Legnini, che hanno scelto di essere disponibili al confronto nonostante i tanti impegni elettorali, assente il candidato Marco Marsilio. Ringraziamo gli intervenuti perchè il confronto è il sale della democrazia.

 

La dialettica tra le parti è stata serrata ed interessante ed è emerso che entrambi sono favorevoli al riordino della rete ospedaliera provinciale prevedendo un ospedale di 1° livello a Teramo (con prospettiva del rango di 2° livello in connessione funzionale con L’Aquila) ed un ospedale di 1° livello a Giulianova.

 

Presente anche il sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, da noi invitato, che in un significativo intervento si è detto in sintonia con la proposta in discussione, ponendo l’accento sulla necessità di realizzare una sanità di eccellenza – ospedaliera e territoriale – per tutti gli abitanti della provincia.

 

Uno spiacevole fuori programma è stato causato dall’irruzione in sala del candidato di CasaPound che si è detto discriminato. Cogliamo l’occasione per ribadire che la nostra associazione – comunque non soggetta alle regole della par condicio – ha deciso di non invitarlo perché crede nei valori della Costituzione italiana, democratica e antifascista, e intende sempre rispettarla.

 

Siamo contenti di aver creato le condizioni perché prima delle lezioni ci fossero i pronunciamenti dei candidati e registriamo favorevolmente gli impegni assunti da Sara Marcozzi e Giovanni Legnini.

 

Su questo e su altri temi proseguiremo nel nostro impegno civile  in città.

 
 
Correlati
Sabato 26 gennaio al Kursaal il dibattito sulla rete ospedaliera in provincia
 

GIULIANOVA, 23.1.2019 - Sabato 26 gennaio alle ore 17.30, presso il centro congressi Kursaal di Giulianova Lido, .  all'incontro dibattito sul futuro dell'ospedale Maria SS. dello Splendore, organizzato dall'associazione di cultura politica «Il Cittadino Governanteˮ.

Al dibattito, incentrato sul futuro dell’Ospedale di Giulianova nell'ambito della rete ospedaliera della provincia di Teramo, sono invitati i candidati presidenti alle imminenti elezioni regionali Giovanni Legnini, Sara Marcozzi e Marco Marsilio. Sarà presente anche il sindaco di Teramo Gianguido D'Alberto.

 
 
Cittadino Governante invita i candidati presidenti alle regionali a un confronto sulla rete ospedaliera in provincia
 

GIULIANOVA, 14.1.2019 - Era il 28 novembre 2016 quando Il Cittadino Governante, accortosi del rischio della chiusura dell’ospedale di Giulianova - all’epoca il disegno del governo regionale era quello della costruzione di un nuovo ospedale unico nella Provincia di Teramo affiancato dalla conferma del solo ospedale di S. Omero – con una lettera aperta al Sindaco e a tutti i gruppi consiliari propose di definire un’incisiva piattaforma di richieste incardinata sull’idea di realizzare due grandi ospedali provinciali, uno di II livello a Teramo, l’altro di I livello, sulla costa, a Giulianova.

La proposta fu raccolta dall’amministrazione e da quasi tutto il consiglio comunale tranne gli esponenti del centro-destra ed ebbe il merito di scongiurare la chiusura del nosocomio giuliese. Ne seguirono tavoli di lavoro che furono attivati dal Governatore D’Alfonso in sede regionale per definire la nuova rete ospedaliera della provincia di Teramo (sulla base di quanto deliberato dal consiglio comunale di Giulianova) e che, poi, sono stati interrotti dal sopraggiungere delle elezioni politiche.

Ora siamo nel pieno della campagna elettorale per il rinnovo del governo regionale abruzzese, e si parla di programmi, di futuro, di scelte. Ci sembra, quindi, proprio questo il momento migliore per riaccendere i riflettori su un tema così importante per la tutela della salute dei cittadini e dei tanti turisti che scelgono le spiagge e l’entroterra teramani. Le regioni spendono buona parte delle loro risorse nella sanità e ci sembra logico che ognuno dei candidati governatori faccia conoscere, prima del voto, le reali intenzioni in merito all’assetto della rete ospedaliera della provincia di Teramo.

Il Cittadino Governante, coerentemente col proprio impegno espresso finora sul tema e con quanto annunciato da tempo, propone un’iniziativa pubblica per intervistare i candidati governatori sull’argomento, in modo che la popolazione della nostra provincia possa conoscere direttamente da loro le idee ed i propositi che li animano in merito all’assetto ospedaliero della provincia di Teramo.

La proposta avanzata da tempo da parte del Cittadino Governante verrà richiamata nell’occasione, e brevemente la ricordiamo.

Con una popolazione di circa 310.000 abitanti che lievita notevolmente nel periodo estivo sulla costa, riteniamo che per la provincia di Teramo possa essere prevista una rete ospedaliera diversa, più razionale e più adeguata ai bisogni di cura rispetto a quella attuale, in grado di offrire nel pubblico tutti i posti-letto previsti dal Decreto Lorenzin (933 per acuti, 217 per lungodegenza e riabilitazione).

È condivisibile che nella nostra provincia quattro ospedali non siano più sostenibili e siano anche irrazionali sotto il profilo della qualità, della sicurezza e dell’efficienza. Però in una provincia che va dal Gran Sasso al mare Adriatico e senza la presenza di cliniche private convenzionate (che, comunque, non auspichiamo), a noi pare che si possano ragionevolmente prevedere due grandi ospedali per acuti: uno I-II di secondo livello (in connessione funzionale con l’ospedale dell’Aquila), all’interno, a Teramo, l’altro di I livello, sulla costa, a Giulianova. Gli altri due ospedali esistenti possono svolgere, eventualmente, una funzione assistenziale diversa come: ospedali di comunità, presidi per la lungodegenza e la riabilitazione, residenza sanitaria assistita e potenziamento della medicina territoriale.

 

Il Cittadino Governante

Associazione di cultura politica

Dico la mia
Non ci resta che attendere
 
Sicuramente apprezzabile l'iniziativa di Cittadino Governante. C'è solo da sperare che gli impegni assunti da Sara Marcozzi e Giovanni Legnini non facciano la stessa fine di quelli presi dall'ex Governatore dell'Abruzzo Luciano D'Alfonso nella precedente campagna elettorale delle Comunali di Giulianova a sostegno dell'allora candidato sindaco Francesco Mastromauro. Se la speranza è l'ultima a morire...
 
 
 

  Testata giornalistica iscritta al n° 519 del 22/09/2004 del Registro della Stampa del tribunale di Teramo