www.giulianovailbelvedere.it, sede legale a Giulianova (Te), Viale dello Splendore 12/a
@CONTATTI
 
 

 
La Protezione Civile e l' Amministrazione comunale organizzano la raccolta al Centro I Pioppi, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14
 

 

Attualità
sociale 2022

 

 
Guerra in Ucraina
Per i profughi ucraini ospitati in famiglia possibilità di richiedere contributi nazionali
 
GIULIANOVA, 4.5.2022 - L’Amministrazione Comunale rende noto che è attiva e raggiungibile dal sito del Dipartimento della Protezione Civile Italiana la piattaforma che consente ai profughi provenienti dall’Ucraina di richiedere il contributo di sostentamento pari a 300 euro a persona al mese per adulto e a un’integrazione di 150 euro al mese per ciascun minore di 18 anni al seguito.

Il contributo è destinato a coloro che hanno presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea rilasciato dalla Questura i quali si trovino, o siano stati, in condizione di autonoma sistemazione, vale a dire presso parenti, amici o famiglie ospitanti per almeno dieci giorni nell’arco di un mese. Non possono chiedere il contributo coloro i quali siano alloggiati presso strutture messe a disposizione dallo Stato italiano (Cas-Centri di assistenza straordinaria, Sai-Sistema di accoglienza e integrazione, strutture per l’accoglienza diffusa, alberghi messi a disposizione dalle Regioni e Province Autonome).

Il sostegno può essere richiesto entro il 30 settembre 2022 e viene riconosciuto per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno; in base al periodo trascorso tra la domanda e la richiesta di contributo, può essere riconosciuto per una quota mensile, per due o per l’intero ammontare.

Per accedere alla piattaforma è necessario disporre del codice fiscale (rilasciato con la domanda di permesso di soggiorno). I dati inseriti saranno verificati e, in caso di inesattezze, saranno acquisite ulteriori informazioni. In caso di false dichiarazioni il contributo sarà revocato. Una volta acquisita correttamente la domanda, saranno inviati al richiedente un sms e una mail con l’importo del contributo e la data dalla quale sarà possibile riscuoterlo. La somma sarà erogata in contanti presso un qualsiasi ufficio di Poste Italiane.

Per la riscossione si avranno due mesi di tempo, trascorsi i quali il contributo sarà revocato. Il sostegno economico prevede una quota integrativa di 150 euro al mese per ciascun minore di 18 anni erogata al genitore o all’adulto che sia riconosciuto quale tutore legale, purché abbia presentato la domanda di soggiorno per protezione temporanea. Per ricevere l’integrazione sarà sufficiente compilare la richiesta in quanto i dati dei figli al seguito sono già presenti nella piattaforma, così come i dati dei minori di cui si ha la tutela legale.

La richiesta di integrazione del contributo sarà valutata in seguito alla verifica della documentazione. L’esito sarà comunicato tramite email e sms. Link utile:

 

https://www.protezionecivile.gov.it/it/comunicato-stampa/piattaforma-contributo-ucraini-0

 
 
Correlati
Raccolta straordinaria di beni di prima necessità per l'arrivo di 103 bambini ucraini
 

GIULIANOVA, 27.4.2022 - Per preparare l'accoglienza dei 103 bambini ucraini che arriveranno a Giulianova, si è tenuto questa mattina un vertice organizzativo, alla presenza del responsabile della Protezione Civile regionale Mauro Casinghini.

Al termine del confronto, è stata predisposta una raccolta straordinaria di beni di prima necessità destinata ai bambini. Abbigliamento, prodotti per l'igiene personale, farmaci e cancelleria possono essere portati nel centro "I Pioppi", nel quartiere Annunziata, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14, a partire da domani, giovedì 28 aprile.

Sono richiesti:

1. vestiario nuovo primaverile ed estivo taglie 3/18 anni.

2. scarpe da tennis e ciabatte da esterno nuove misura dal 23 al 44

3. biancheria intima, pigiami, ciabatte da camera nuovi

4. costumi da mare, cappelli, zaini nuovi

5. Prodotti per l'igiene personale (deodoranti, dentifrici, spazzolini, assorbenti)

6. Farmaci: paracetamolo in formulazione orale, ibuprofene, cetirizina, fermenti lattici, integratori, colliri, creme e pomate idratanti, solari, collutori, soluzioni fisiologiche

7. giocattoli, quaderni, colori, penne.

 
 
Il benvenuto ai cittadini ucraini ospiti dell'hotel "Corallo"
 

GIULIANOVA, 23.3.2022 - Giulianova, città ospitale, che accoglie e partecipa. Questo il messaggio che questa mattina il Sindaco Jwan Costantini, il Vice Lidia Albani e l'assessore Soccorsa Ciliberti hanno consegnato ai cittadini ucraini che soggiornano da qualche giorno nell' hotel "Corallo" di Giulianova.

Gli amministratori hanno portato ai nuovi arrivati il saluto della città e donato giochi ai bambini. Grazie alla traduzione di un'interprete, gli amministratori hanno espresso la massima disponibilità e rivolto l'invito, in caso di necessità, a contattare i Servizi sociali del Comune o le associazioni di volontariato operanti sul territorio.

In mattinata, intanto, ha preso il via l'attività di accoglienza, orientamento e assistenza sanitaria nella sala polifunzionale "I Pioppi", che sarà aperta allo scopo ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 14.

 
 
Pubblicato dalla Regione l’avviso per l’accoglienza di famiglie e bambini ucraini
 
GIULIANOVA, 18.3.2022 - L’Amministrazione comunale ricorda che è stato pubblicato sul sito della Regione Abruzzo l’avviso relativo alle manifestazioni di disponibilità all’accoglienza temporanea dei minori non accompagnati o di famiglie con minori in fuga dall’Ucraina.

Con lo stesso avviso, si mira a prendere atto della disponibilità di alloggi e a stilare un elenco di mediatori culturali e linguistici, con il compito di facilitare gli ingressi in famiglia.

Si tratta di un’iniziativa del Presidente del Consiglio Regionale, dell’Assessore alle Politiche Sociali e del Garante regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, sentiti il Prefetto di L’Aquila e il Presidente del Tribunale per i Minorenni di L’Aquila e di concerto con le Caritas diocesane.

Le famiglie o i singoli che abbiano disponibilità all’accoglienza saranno comunque individuati e selezionati secondo le singole necessità dalle Istituzioni Prefettura di L’Aquila e Tribunale per i Minorenni. Si precisa che al momento, la disponibilità all’accoglienza potrebbe essere per un periodo minimo o medio-lungo, con modalità che saranno meglio precisate dalla Prefettura del capoluogo di Regione e dal Tribunale per i Minorenni, deputati alla gestione della emergenza.

Chi dunque fosse disponibile ad accogliere dei minori o famiglie con minori, di mettere a disposizione alloggi gratuiti o facilitare, nel ruolo di mediatore culturale o linguistico, il percorso di inserimento, può manifestare la propria disponibilità attraverso la compilazione di un apposito modulo da inviare all’indirizzo di posta elettronica: ucraina.garanteinfanzia@crabruzzo.it unitamente a documento di identità in corso di validità.

La compilazione e l’invio del modulo costituiscono una manifestazione di interesse e non comportano alcun obbligo da parte delle autorità preposte. Il modulo è scaricabile al link

http://www.consiglio.regione.abruzzo.it/avvisi/accoglienza-temporanea

 
 
Sala polifunzionale “I Pioppi” pronta per l'accoglienza dei profughi ucraini
 

GIULIANOVA, 17.3.2022 - La sala polifunzionale “I Pioppi” si apre al sostegno delle persone in fuga dall’Ucraina. Lo farà, nello specifico, a partire da mercoledì prossimo, 23 marzo, ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8 alle 14.

Il centro di Giulianova è stato individuato dalla Protezione Civile regionale, insieme a quello di Parco della Scienza a Teramo. Al fine di semplificare al massimo le procedure di accoglienza, è stato infatti disposto che i profughi si rechino presso gli hub vaccinali, dove potranno essere disbrigate tutte le pratiche necessarie all’identificazione e registrazione, le procedure sanitarie (effettuazione del vaccino anti Covid 19, del tampone diagnostico e il rilascio del codice Stp), l’assistenza alloggiativa.

Le persone che ospitano cittadini ucraini, entro le 48 ore dall'arrivo, sono peraltro tenute a formalizzare un’ apposita dichiarazione di ospitalità (indicando chi ospita e dove) all'Autorità di Pubblica Sicurezza o recarsi presso uno degli Hub vaccinali insieme alla persona ospitata.

Tutti i cittadini ucraini giunti in provincia di Teramo dovranno presentarsi non appena possibile nei due punti Hub individuati, a Giulianova o Teramo.

Inoltre, per qualsiasi informazione, è possibile contattare il Segretariato sociale al numero 085 802 1214, il Coc allo 085 802 1100, la Prefettura o la Questura di Teramo al numero 0861 2591. Presso la sala “I Pioppi” sarà possibile presentare la richiesta di alloggio in uno dei CAS (Centro di accoglienza straordinaria).

 

Ufficio di staff Sindaco

Comune Giulianova

 

  Testata giornalistica iscritta al n° 519 del 22/09/2004 del Registro della Stampa del tribunale di Teramo