Direttore  Responsabile Ludovico RAIMONDI

Collaboratore Vincenzo RAIMONDI

www.giulianovailbelvedere.it, sede legale a Giulianova (Te), Viale dello Splendore 12/a
Redazione
Opinioni
WebCam
Meteo
I ricordi
Fotogallery
Link vari
News
  Wwf: Processo di Bussi, ipotesi di reato pił grave di avvelenamento delle acque

Pescara, 27.3.2012 - Il WWF interviene sulla decisione del collegio del Tribunale di Pescara di dichiararsi incompetente sul processo per il disastro ambientale di Bussi in quanto il reato da contestare doveva essere quello di avvelenamento e non gią quello di adulterazione, rimandando gli atti al PM. Dichiara Dante Caserta, consigliere nazionale del WWF "La decisione del GUP che aveva derubricato il reato da avvelenamento a semplice adulterazione delle acque non ci aveva convinto e, anzi, ci preoccupava per le potenziali ripercussioni di tali valutazioni anche per altre vicende in Italia. A caldo, dopo le decisioni del GUP, avevamo subito fatto notare questo aspetto e il potenziale impatto negativo di quella decisione anche sulla possibilitą di ottenere giustizia per i gravissimi fatti di Bussi. Infatti l'ipotesi di adulterazione delle acque, molto meno grave del reato di avvelenamento, avvicinava i termini di prescrizione e rischiava di avviare su un binario morto la vicenda processuale per uno dei peggiori disastri ambientali europei. Ricordo che nelle falde acquifere sottostanti l'area di Bussi sono stati riscontrati valori per alcuni inquinanti tossici, come il cloroformio, di 3 milioni di volte oltre i limiti di legge. Viene cosģ avvalorato il lavoro del PM Mantini che ha con forza difeso l'impostazione originaria dell'inchiesta. Auspichiamo che ora si chiuda velocemente la nuova fase di udienza preliminare".

INFO: 3358155085

 

  Testata giornalistica iscritta al n° 519 del 22/09/2004 del Registro della Stampa del tribunale di Teramo