Direttore  Responsabile Ludovico RAIMONDI

Collaboratore Vincenzo RAIMONDI

www.giulianovailbelvedere.it, sede legale a Giulianova (Te), Viale dello Splendore 12/a
Redazione
Opinioni
WebCam
Meteo
I ricordi
Fotogallery
Link vari
News
PROVINCIA 2018

Dal 23 Ottobre al 9 Maggio diciannove appuntamenti

 

Teramo: La 40ª Stagione dei Concerti della "Riccitelli"

 

TERAMO, 13.10.2018 - E’ stata presentata questa mattina alla stampa e al pubblico la Stagione dei Concerti 2018/2019 della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, 19 appuntamenti per entrare a tutto campo nel mondo della musica, del concertismo internazionale, del talento. A presentarla, il presidente della Società Maurizio Cocciolito, affiancato da Luciano Monticelli, consigliere della Regione Abruzzo con delega alla Cultura e dall’assessore alla Cultura del Comune di Teramo Gigi Ponziani.

Ancora una volta, a Teramo, saranno ospitati musicisti abituati a calcare i palcoscenici di tutto il mondo, giovani vincitori dei più prestigiosi concorsi internazionali, solisti e formazioni diverse ed eterogenee, con proposte di programma che cavalcano i secoli e le geografie di una storia senza tempo e senza età, la musica.

 

«E’ il fascino dello spettacolo dal vivo, intramontabile, la consapevolezza di poter ascoltare artisti che sono occasioni, se non uniche, rare e preziose – commenta così questa Stagione Cocciolito – se è vero che diventa sempre più difficile “fare” politica culturale non per questo ci si deve arrendere o, peggio, abbassare la qualità. Questo per la Riccitelli è il 40 anno dalla fondazione, nel 1978 l’avvocato Giuseppe Lettieri, sostenuto da alcuni amici visionari e straordinari come lui, creò questo piccolo gioiello lasciando a quelli che sarebbero venuti dopo di lui una eredità tanto importante quanto difficile. Sta a noi, a tutti noi, onorare un gesto di intelligente coraggio col sostegno della presenza e della condivisione. A noi non disperdere un patrimonio prezioso che ha raggiunto il grande traguardo dei 40 anni di vita. La Riccitelli esce oggi, non senza difficoltà, con un cartellone ricco ed eterogeneo, forte del riconoscimento del FUS che ha le ha riconosciuto la totalità del contributo richiesto, una cifra importante che evidentemente riconosce la storicità, i meriti e i contenuti che negli anni sono stati sempre mantenuti e ampliati.  L’auspicio è che saremo in tanti, più numerosi di sempre, a dare il giusto senso a questo grande compleanno e a questa nuova Stagione di grandi eventi».

 

 

IL PROGRAMMA

 

Martedì 23 ottobre  – Basilica Cattedrale ore 21

Concerto celebrativo per i 40 anni della fondazione della Riccitelli - fuori abbonamento

KODALY PHILHARMONIC ORCHESTRA

Anton Shaburov direttore

Erica Piccotti violoncello

(vincitrice di numerosi primi premi in concorsi nazionali e internazionali -“Rassegna Nazionale d'Archi” Vittorio Veneto, “Premio Nazionale delle Arti” che la designa migliore violoncellista dei conservatori italiani, “Premio Città di Padova”, “Jugend Musiziert” di Norimberga e “NYIAA Competition” la cui vittoria le ha consentito di esibirsi presso la Carnegie Hall di New York, International Cello Competition “Antonio Janigro” for young cellists, “Premio Crescendo” e premio “A. Provenzani” riservato al migliore violoncellista del concorso stesso, il premio “Adriana Giannuzzi” come migliore violoncellista del Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Nel 2013 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito l'Attestato d'Onore "Alfiere della Repubblica" per gli eccezionali risultati in campo musicale ottenuti in giovanissima età.

 

Sabato 3 novembre – Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 18

ENRICO DINDO violoncello

Primo Premio al Concorso "ROSTROPOVICH" di Parigi 1997, direttore musicale e principale dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Zagabria, Accademico di Santa Cecilia)             

ANDREA DINDO pianoforte

(perfezionato con Aldo Ciccolini, Andrzej Jasinski e Alexis Weissenberg, premiato al Concorso di Musica da Camera di Parigi)

L. V. Beethoven 12 Variazioni in fa magg. per violoncello e pianoforte, op. 66 sul tema "Ein

 

Mercoledì 14 novembre - Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

Maria Rita D’Orazio soprano

Romolo Tisano tenore

Emilio Marcucci baritono

Giancarlo De Lorenzo direttore

“MICHELE MIRABELLA racconta l’Opera”

Momenti e storie del Melodramma in Abruzzo

Michele Mirabella È un artista dello spettacolo: regista, autore, sceneggiatore, attore e conduttore. Bravo. Così ha guadagnato da vivere. Non è un ballerino. Sa cantare, ma non sarà mai un cantante. Tanto meno in un coro. Nei cori, in genere, si trova a disagio. Preferisce ascoltarli.  Adora il melodramma.  Ha scritto dei libri e insegna all'Università perché è convinto che solo insegnando si continui a studiare. Scrive sui giornali. Gli piace la buona cucina italiana. Con moderazione è amico del vino e, smodatamente, della frequentazione di persone intelligenti. Non ha mai praticato sport, a parte la scherma: fioretto. Questa pratica, dichiara, l’ha avvantaggiato più nella conversazione che nei tornei.

Giovedì 15 novembre  – Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

venerdì 16 novembre  – Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico”  ore 21

QUARTETTO DELL’ACCADEMIA VIRGILIANA DI MANTOVA

Paolo Ghidoni violino I

Agnese Tasso violino II

Eva Impellizzeri viola

Michele Ballarini violoncello

Il Quartetto esplora il repertorio quartettistico con particolare riguardo per la produzione italiana. Ha avuto il sostegno del progetto Accademie e società filarmoniche in Lombardia: musiche strumentali tra passato e contemporaneità, promosso dall'Accademia Virgiliana e patrocinato dalla Regione Lombardia, e l’approvazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

 

Domenica 18 novembre – Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 18

MANUEL BARRUECO  chitarra

I SOLISTI AQUILANI

Cesare Chiacchiaretta  bandoneon

 

Manuel Barrueco è riconosciuto in tutto il mondo come uno dei più importanti chitarristi per la maestria tecnica e la straordinaria musicalità, dotata di un suono seducente e doti liriche non comuni. Primo chitarrista a vincere la Peabody Competition di Baltimora, dove oggi insegna. La sua intensa attività internazionale lo vede suonare nelle più importanti capitali della musica. I suoi concerti sono trasmessi dalle televisioni di tutto il mondo. Nel 2011 è stato insignito del prestigioso premio  “United States Artists Fellowship for Artistic Excellence”

Cesare Chiacchiaretta Suona per le più prestigiose società concertistiche in Italia e all’estero come solista e in varie formazioni cameristiche. Primo premio, tra gli altri, al Concorso internazionale “Città di Castelfidardo” 1993 (da allora nessun italiano è più riuscito ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento). Nel 1991 è prescelto quale unico rappresentante italiano alla Coppa del Mondo C.I.A.- I.M.C dell’Unesco. Nel 1993 viene invitato a partecipare, in rappresentanza per l’Italia, al 43° trofeo Mondiale della Fisarmonica a Setubal (Portogallo)

 

Mercoledì 28 novembre - ? Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico”  ore 21

QUARTETTO LYSKAMM

Cecilia Ziano violino

Clara Franziska Schötensack violino

Francesca Piccioni viola

Giorgio Casati violoncello

 

Il Quartetto Lyskamm (una delle vette del Monte Rosa) è stato fondato nel 2008 al Conservatorio di Milano, quattro musicisti italiani under 35 che in pochi anni hanno raccolto consensi unanimi e riconoscimenti internazionali tra cui, nel 2016, il prestigioso premio speciale per la musica da camera intitolato alla memoria di Claudio Abbado, secondo premio e premio speciale Pro Quartet al concorso internazionale “Franz Schubert und die Musik der Moderne” di Graz, premio “Vittorio Rimbotti” dell’Accademia Europea del Quartetto, premio della Jeunesse Musicale Deutschland, borsa di studio della Ad Infinitum Foundation e primo premio al concorso della Possehl Stiftung di Lubecca, primo premio al “Gianni Bergamo Classic Music Award” di Lugano. Collabora in quintetto con Mario Brunello, Alessandro Taverna, Simone Rubino, Gabriele Carcano e con l’attore Giuseppe Cederna in uno spettacolo dedicato a Franz Schubert e Giacomo Leopardi.

Sabato 15 dicembre - Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico”  ore 18

ANNA TIFU  violino

MARCO SCHIRRU pianoforte

Anna Tifu Vincitrice nel 2007 del concorso internazionale George Enescu di Bucharest, primo premio con Menzione Speciale di Merito alla Rassegna di Vittorio Veneto, 1° premio al Concorso Internazionale Viotti Valsesia e 1° premio al Concorso Internazionale M. Abbado di Stresa. Viene ammessa, a 17 anni, al Curtis Institute di Philadelphia e successivamente si perfeziona Parigi dove ottiene il diploma superiore di Concertista. Si è esibita con alcune tra le più prestigiose Orchestre Nazionali ed Internazionali Marco Francesco Schirru, diploma con dieci, lode e menzione d'onore, nel 2011 è vincitore assoluto della ‘’7° Rassegna Musicale per categorie d’età Agimus’’. Primo posto e premio per la migliore esecuzione romantica al ‘’5° Concorso nazionale Dal Classico al jazz’’; primo posto al “1° Concorso internazionale - Rito Selvaggi – “ a Noicattaro.

 

Venerdì 21 dicembre – Teatro Comunale ore 21

“Missa” per Soli, Coro e Orchestra

di Alfredo Impullitti

Orchestra e Coro del Conservatorio di Musica “L. D’Annunzio” di Pescara

Luisella Chiarini direttore

Paolo Fresu tromba

Tino Tracanna sassofoni

Gianluigi Trovesi clarinetti

Pierre Favre percussioni

 

Venerdì 18 gennaio – Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

NAREK HAKHNAZARYAN violoncello

OXANA SHEVCHENKO pianoforte

Narek Hakhnazaryan Primo Premio e Medaglia d'oro al XIV Concorso Internazionale Ciajkovskij 2011, è attualmente uno dei ‘Great Talents’ della Konzerthaus di Vienna. È stato descritto come "incredibilmente brillante" (The Strad) e "a dir poco magnifico" (San Francisco Chronicle). Primo Premio nel Concorso Internazionale Aram Khachaturian del 2006 in Armenia e Primo Premio al Concorso Internazionale Johansen 2006, nel 2017 è stato insignito del titolo di "Honored Artist of Armenia" Oxana Shevchenko Nel 2010 ha ottenuto il primo premio alla Scottish International Piano Competition, al Concorso Internazionale Franz Liszt nel 2015 e il quarto premio, il premio della critica musicale e il premio speciale per la miglior interpretazione di Busoni al Concorso Busoni di Bolzano nel 2009. Suona con orchestre di tutto il mondo.

 

Lunedì 28 gennaio - Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico”  ore 21

KIRILL TROUSSOV violino

ALEXANDRA TROUSSOVA pianoforte

uno dei più dotati violinisti della sua generazione-Harald Eggebrecht, Süddeutsche Zeitung; un violinista di calibro mondiale-Harald Budweg, Frankfurter Allgemeine Zeitung

Sostenuto e guidato da Sir Yehudi Menuhin, Kirill Troussov è ora largamente riconosciuto come uno dei maggiori violinisti della sua generazione. Collabora con le più rinomate orchestre ed è ospite regolare dei festival più prestigiosi. La stampa internazionale ne ha lodato l’eleganza, la tecnica impeccabile, l’eccezionale sensibilità musicale e la bellezza delle sue sonorità. Alexandra Troussova carriera internazionale, lavora con direttori quali Lorin Maazel,Sir Neville Marriner, nelle più prestigiose sale da concerto ed è regolarmente invitata nei più importanti festival internazionali

 

Venerdì 8 febbraio – Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

DANILO REA  pianoforte

Piano solo “Improvvisazioni”

Studi classici, rock e pop influenzano la sua formazione e convergono attraverso il jazz, la sua vera passione, in uno stile inconfondibile e unico composto di due ingredienti fondamentali: melodia e improvvisazione. Appena maggiorenne esordisce con lo storico Trio di Roma con Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto; parallelamente accompagna come pianista i più importanti cantautori italiani: Mina lo vuole prima ancora di Gino Paoli, ed entrambi gli restano fedeli negli anni, fino a oggi. Intanto collabora con Claudio Baglioni, Pino Daniele, Domenico Modugno, Fiorella Mannoia, Riccardo Cocciante, Renato Zero, Gianni Morandi e Adriano Celentano. Il suo talento lo porta ben presto ad affermarsi anche sulla scena internazionale e a suonare al fianco dei più grandi nomi del jazz come Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Tony Oxley, Joe Lovano, Gato Barbieri, Aldo Romano, Brad Mehldau, Danilo Pérez, Michel Camilo, Luis Bacalov. Ma sono i suoi concerti di piano solo, con le sue improvvisazioni che spaziano su qualsiasi repertorio, a conquistare le platee di tutto il mondo. Tra le sue collaborazioni più recenti, i lavori con Gino Paoli: già compagni di avventura nel progetto “Un incontro in Jazz”, il sodalizio artistico prosegue con l’album e il progetto live “Due come noi che…” (2012) e “Napoli con Amore” (2013). Nel 2014 Danilo firma le musiche per il film “Quando c’era Berlinguer” e nel 2015 quelle per “I bambini sanno”, entrambi per la regia di Walter Veltroni; nell’estate dello stesso anno viene presentato in anteprima mondiale a Umbria Jazz “…IN BACH?”, il progetto live a quattro mani con Ramin Bahrami, omaggio all’imponente eredità musicale di Johann Sebastian Bach. Il 16 ottobre 2015 esce “Something in our way” (Warner Music Italy), nuovo disco in piano solo ispirato all’indimenticabile repertorio dei Beatles e dei Rolling Stones.

 

Domenica 17 febbraio – Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico”  ore 18

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

Gennaro Cardaropoli violino

Gennaro Cardaropoli 1st Grand Prize al Concorso “Arthur Grumiaux”, vincitore assoluto del Concorso violinistico “Giorgetti” della Filarmonica della Scala di Milano.  Si è esibito in vari continenti: Europa, Russia, Africa, Asia, America, per i più  importanti Teatri e sale da concerto. Nel 2016 si è esibito da solista alla Metallener Saal Musikverein di Vienna.

 

L’Orchestra Sinfonica Abruzzese, una delle tredici Istituzioni Concertistico-Orchestrali Italiane riconosciute dallo Stato, ha al suo attivo quarant’anni di attività. Capillarmente presente su tutto il territorio regionale abruzzese, si è esibita per le più prestigiose istituzioni musicali italiane

 

Mercoledì 27 febbraio - Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

MARCO FUMO pianoforte

LUCA BRAGALINI musicologo

“Un duca tra i tasti d’avorio. Duke Ellington e il pianoforte”

Con il desiderio di mostrare al pubblico il tesoro della produzione pianistica di Duke Ellington, Marco Fumo, da diversi lustri uno degli interpreti più preparati e sensibili della letteratura pianistica afroamericana, e Luca Bragalini, esperto di Ellington a livello internazionale, hanno progettato questo percorso. Un viaggio con preziose musiche dal vivo, registrazioni rare, immagini, filmati e parole per far conoscere, in modo profondo ed al contempo accattivante, un pezzo della storia della musica del Novecento.

 

Domenica 10 marzo – Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

FEDERICO COLLI pianoforte

 ‘Non si può non rimanere meravigliati dalla purezza e dalla qualità del suo suono – i suoi trilli sono paradigma di vivacità, le sue note ripetute suonano assurdamente facili, mentre la padronanza delle dinamiche estreme non è seconda a quella di nessuno’- rivista Grammophon, ‘La delicatezza di Colli…è miracolosa’  -  Times, in una recensione premiata con cinque stelle. Federico Colli, Primo Premio al Concorso Mozart di Salisburgo nel 2011 e Medaglia d’oro al Concorso Pianistico Internazionale di Leeds nel 2012.

 

Lunedì 18 marzo – Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

“ESERCIZI DI STILE”

Raymond Queneau e la musica francese del Novecento

Stefania Rocca voce recitante

Patrizia Bettotti violino

Giampiero Sobrino clarinetto

Andrea Dindo pianoforte

 

Giovedì 28 marzo - Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

FRANCESCA DEGO violino

MARTIN OWEN corno

MARIA PERROTTA  pianoforte

Francesca Dego Artista Deutsche Grammophon dal 2012, nel 2008 prima violinista italiana ad entrare in finale al Premio Paganini di Genova dal 1961 aggiudicandosi il premio speciale “Enrico Costa” riservato al più giovane finalista. Regolarmente ospite delle più prestigiose orchestre internazionali, con solisti e direttori del calibro di Salvatore Accardo, Gianluigi Gelmetti, Gabriele Ferro, Bruno Giuranna, Paul Goodwin, Nir Kabaretti, Julian Kovatchev, Joel Levi, Jan Lisiecki, Wayne Marshall, Diego Matheuz, Antonio Meneses, Domenico Nordio, Donato Renzetti, Daniele Rustioni, e Xian Zhang, ospite di festival e stagioni concertistiche prestigiose in tutto il mondo Riconosciuto come uno dei migliori cornisti di oggi, Martin Owen è il primo corno della BBC Symphony Orchestra, prima della  alla Philharmonic Orchestra. Regolarmente ospite dei più prestigiosi festival internazionali, ha suonato in oltre 300 colonne sonore tra cui James Bond, Star Wars, Harry Potter, Il Gladiatore e I Pirati dei Caraibi.

Maria Perrotta “Pianismo a metà perfetta fra il lussureggiante Alexis Weissenberg e il laser di Glenn Gould” (N. Carusi, Libero); “Il suono è sgranato, la tecnica è clavicembalistica, il disegno formale è nitido: se continua così, Maria Perrotta sembra destinata a diventare la Rosalyn Tureck italiana” (E. Girardi, Corriere della Sera); “È una figura schiva e poco conosciuta, è uno dei veri astri del pianismo mondiale… Nelle Variazioni Goldberg ella è all`altezza di Glenn Gould, di Rosalyn Tureck.” (P. Isotta, Corriere della Sera). Importanti concorsi internazionali: "Rina Sala Gallo" di Monza, il "Premio Encore! Shura Cherkassky" (2008) e il Concorso "J. S. Bach" di Saarbrücken (2004), premio quest’ultimo che la impone sulla scena pianistica internazionale come una significativa interprete bachiana, riscuotendo ampi successi di pubblico e di critica: «Maria Perrotta sa sfruttare le risorse del pianoforte moderno senza incorrere in inesattezze stilistiche. Il suono di vitrea trasparenza, la tessitura sempre percepibile, l’interessante articolazione della frase hanno reso la musica di Bach in modo ideale» (Saarbrücker Zeitung).

 

Sabato 6 aprile – Sala Polifunzionale della Provincia ore 18

BENEDETTO LUPO pianoforte

Considerato dalla critica internazionale come uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, Benedetto Lupo si è imposto all’attenzione del mondo musicale con l’affermazione nel 1989, primo italiano, al prestigioso Concorso Internazionale Van Cliburn, poi numerosi altri concorsi internazionali: "Cortot", "Robert Casadesus”, "Gina Bachauer" e nel 1992 con il Premio "Terence Judd" a Londra.  Da qui una carriera internazionale con le più importanti orchestre americane ed europee, ospite regolare delle principali sale da concerto e festival internazionali. Dal 2015 è Accademico effettivo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.

 

Domenica 14 aprile - Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 18

MARCO RIZZI violino

ROBERTO AROSIO pianoforte

 “… un violinista di prima classe, con una ricca tavolozza di suoni, una bella tecnica ed un affascinante legato cantabile, un musicista di sorprendente onestà e maturità…” (STRAD) Premiato nei 3 concorsi più prestigiosi per violino, il Čaikovskij di Mosca, il Queen  Elizabeth di Bruxelles e l’Indianapolis Violin Competition, Marco Rizzi ottiene nel 1991 su indicazione di Claudio Abbado 1’"Europäischen Musikförderpreis". Da allora, è presente ovunque nel modo con i direttori e nelle sale più prestigiose, professore titolare alla Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Madrid e nella giuria dei più importanti concorsi internazionali. Roberto Arosio Laurea col massimo dei voti al Conservatorio G. Verdi di Milano. Suona come solista e camerista in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Spagna, Polonia, Portogallo, Corea, Giappone, America Latina, Messico, Stati Uniti, Canada ed Egitto. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali.

 

Giovedì 9 maggio - Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

I SOLISTI AQUILANI

Andrea Griminelli flauto

 

Andrea Griminelli. Premi e riconoscimenti internazionali dal Grammy, al Prix de Paris, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma fino alle onorificenze. Allievo di Jean-Pierre Rampal e Sir James Galway, che lo definisce "il più grande flautista salito alla ribalta della scena musicale da tanti anni". Il suo debutto internazionale nel 1984 con Luciano Pavarotti nel memorabile concerto al Madison Square Gardens di New York e assieme al quale intraprende una intensa collaborazione negli anni successivi. Ha collaborato con Elton John, James Taylor, Bradford Marsalis e il leggendario Ian Anderson leader dei Jethro Tull, Sting, Lucio Dalla, Deborah Harry e Filippa Giordano, Andrea Bocelli. Nel 1989 vince un Grammy Award con il CD “Live in Modena, Piazza Grande”.

 

Info: Ente Morale Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”

Via N. Sauro, 27 – 64100 Teramo

tel. 0861/243777 – fax 0861/254265

info@primoriccitelli.it

www.primoriccitelli.it

 
 

Ufficio Stampa Riccitelli ufficiostampa@primoricciteli.it

Ufficio Stampa ACSacsstampa@gmail.com

La Campagna abbonamenti
 

Abbonamenti (n. 19 concerti)

Ordinario: € 90,00

Ridotto under 26: € 30,00

Ridotto over 65, Donatori di Sangue, abbonati Stagione di Prosa 2018/2019:  € 80,00

 

Gli abbonamenti sono in vendita nella sede della Riccitelli, aperta tutti i giorni (sabato e festivi esclusi) dalle 9 alle 13, e online su www.primoriccitelli.it  e nei punti vendita autorizzati.

Su richiesta, abbonamenti a costi concordati per gruppi e aziende.

 

 

  Testata giornalistica iscritta al n° 519 del 22/09/2004 del Registro della Stampa del tribunale di Teramo