Direttore  Responsabile Ludovico RAIMONDI

Collaboratore Vincenzo RAIMONDI

www.giulianovailbelvedere.it, sede legale a Giulianova (Te), Viale dello Splendore 12/a
Redazione
Opinioni
WebCam
Meteo
I ricordi
Fotogallery
Link vari
News
PROVINCIA 2019
 

Iniziative della Riccitelli

Presentata la 41ͣ  stagione dei concerti con spazio ai giovani

 

TERAMO, 23.9.2019 - E’ stata presentata questa mattina alla stampa e al pubblico la Stagione dei Concerti 2019/2020 della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, 17 appuntamenti che parlano di talento, di successo, di arte. Nomi internazionali, giovani vincitori dei concorsi più prestigiosi, programmi e proposte diverse, per quello che vuol essere un percorso nel mondo della musica senza barriere, pregiudizi, settorialità, ma scelte a 360 gradi, un universo di realtà diverse in un cartellone che parla tutti i linguaggi della musica.

 

Orgoglioso il Presidente Cocciolito, che dopo tante Stagioni presentate sente di avere ancora molto da dire: «Orgoglioso sicuramente - ha dichiarato -. Ci sarà sempre da dire se l’obiettivo è comunicare, divulgare, far conoscere, coinvolgere. La Stagione dei Concerti è l’anima della Riccitelli, la sua essenza più vera e profonda. Oggi più che mai cerchiamo di obbedire ai principi della divulgazione, della diversità dei linguaggi e delle proposte, dell’allargamento a momenti unici e specifici di un medesimo strumento, la musica, purchè avvenga sempre, tutto, nel rispetto della qualità e del pubblico. E’ questo, fondamentalmente, il principio ispiratore e conduttore della Riccitelli da sempre, e forse è per questo che, dopo 41 anni, nonostante 41 anni, la Riccitelli è ancora presente, forse addirittura rafforzata, sicuramente attualizzata e al passo con i tempi, non con la paura dei confronti anzi, al contrario, pronta a misurarsi con le realtà più importanti e autorevoli nel campo senza timori ma con la convinzione di crescere, di imparare a essere ancora più competitivi e, quindi, migliori».

 

Cresciuta negli anni ma mai venuta meno l’attenzione ai giovani, una delle ragioni per cui la nuova Stagione è stata presentata oggi nell’Auditorium del Braga: «Da tempo tra la Riccitelli e il nostro Conservatorio si è stabilita una collaborazione proficua e interessante - ha commentato il direttore del Braga Federico Paci –. Oggi la presenza dei giovani, dei nostri studenti ai concerti è attiva e numerosa, e i nostri migliori allievi hanno trovato e continueranno a trovare spazio in rassegne di prestigio che confermano la qualità del loro percorso. Non ha più senso muoversi in maniera isolata, le eccellenze, così come i talenti, hanno bisogno di spazi e situazioni adeguate e collaborare, agire in rete, migliora la comunicazione e favorisce la qualità delle proposte e degli obiettivi. In questo senso, non possiamo che essere soddisfatti di questa collaborazione che gratifica entrambi ed è utile anche nella direzione di nuove forme di interrelazione che possono essere di grande incentivo nella partecipazione e nell’ascolto della musica dal vivo».

 

Obiettivi importanti, dunque, e tanti appuntamenti che renderanno Teramo protagonista di una nuova stagione di grandi eventi.

 

 

PROGRAMMA

Lunedì 14 ottobre – Teramo, Teatro Comunale ore 21

NORTH CZECH PHILHARMONIC ORCHESTRA

 

Leonardo Pierdomenico pianoforte

 

Vincitore del “Raymond E. Buck” Jury Discretionary Award al prestigioso concorso pianistico internazionale “Van Cliburn” 2017, Leonardo Pierdomenico è uno degli artisti più interessanti della nuova generazione. Vincitore anche della 28esima edizione del Premio Venezia al Teatro “La Fenice” a soli 18 anni.

 

Alfonso Scarano direttore

 

F. Chopin: Concerto n. 1 op.11 in mi min. per pianoforte e orchestra

L.V. Beethoven Sinfonia n. 3 op. 55 “Eroica”

 

 

 

Lunedì 21 ottobre, Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

ILIA KIM pianoforte

Amore e morte nella poetica di Liszt

Il tema eros e thanatos, così presente nelle poetiche romantiche, fu accantonato nel Novecento, più interessato alle strutture della musica che ai suoi contenuti emotivi. Con Ilia Kim, pianista dalla carriera internazionale, il programma intende ripercorrere e spiegare questo tema così costante in Liszt, dall'amore adolescenziale di Sospiri! all'amore-passione del Sonetto n. 104 del Petrarca e della Fantasia quasi Sonata, alla scoperta sessualità del Mephistowalzer n. 1, fino alla morte per amore della Ballata n. 2 e delle due parafrasi da opere di Verdi e di Wagner.

 

Ballata n. 2, "Ero e Leandro"

Sonetto n. 104 del Petrarca, "Pace non trovo"

Fantasia quasi Sonata "Dopo una lettura di Dante"

Sospiri!Sogno d'amore n. 3

Morte di Isotta da Tristano e Isotta di Wagner

Mephistowalzer n. 1

 


Lunedì 4 novembre – Teramo, Teatro Comunale ore 21

 

MICHELE CAMPANELLA pianoforte e direzione

 

Pianista, direttore d’orchestra, scrittore, ambasciatore della musica nel mondo, napoletano di spirito, di famiglia, di scuola, dice di sé: “tendo al pessimismo ma mi salva l’autoironia. Non mi chiamate pianista, preferisco il termine “musicista”: con il primo si pensa alle mani, con il secondo al cuore e al cervello. Ho partecipato a un solo concorso pianistico internazionale e l'ho vinto. Per cinquant’anni ho cercato il Suono e ancora sono per strada”. 

I SOLISTI AQUILANI

G. Holst St. Paul’s suite per archi

W. A. Mozart Concerto in la maggiore n. 12 per pianoforte e orchestra K 414

C. Franck Quintetto in fa minore per pianoforte e archi

B. Britten Simple symphony
 

 

Sabato 9 novembre – Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 18.30

LORENZA BORRANI violino

ALEXANDER LONQUICH pianoforte

Lorenza Borrani, vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali, solistici e da camera, collabora come guest-konzertmeister con le più importanti formazioni del mondo

Alexander Lonquich ha vinto nel 1977 il Primo Premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert. Da allora ha tenuto concerti in Giappone, Stati Uniti e nel mondo. “Diapason d’Or” nel 1992, “Premio Abbiati” nel 1993 e “Premio Edison” in Olanda nel 1994.

 

R. Schumann Sonata n. 2 in re minore

F. Schubert Sonata n. 4 in la maggiore per violino e pianoforte op. 162 D. 574

P. Hindemith Sonata in mi bemolle maggiore per violino e pianoforte op. 11 n. 1


Giovedì 14 novembre - Sala Polifunzionale della Provincia ore 18.30

CLAIRE HUANGCI pianoforte

I° Premio “Geza Anda International piano competion 2018”

 

D. Scarlatti            8 Sonatas

F. Schubert           4 Impromptus op. 142

J. Brahms              Danze Ungheresi

S. Rachmaninov Preludes from op. 23 and op. 32


 

Lunedì 25 novembre – Teramo, Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

 

PHILARMONIA CHAMBERS PLAYERS

 

Gabriele Pieranunzi violino

Jin Ju pianoforte

Fabrizio Falasca violino

Sarah Oates violino

Yukiko Ogura viola

Eric Villeminey violoncello

Due tra i più affermati artisti attivi in italia, il violinista Gabriele Pieranunzi e la pianista Jin Ju,si uniscono per questo progetto ad un quartetto di strumentisti, Philharmonia Chamber Players, proveniente della prestigiosa Philharmonia Orchestra di Londra, dando vita ad un programma composito che sfocia in un capolavoro del grande compositore francese Ernest Chausson.

 

M. Ravel       Sonata postuma per violino e pianoforte

C.Franck      Quintetto in fa min. per pianoforte e archi

E.Chausson   Concerto op. 21 per violino pianoforte e quartetto d'archi

 

Sabato 30 novembre – Teramo, Basilica Cattedrale ore 21

 

LA VERDI BAROCCA

 

Robert McDuffie violino

Gianfranco Ricci violino

Ruben Jais direttore

 

L’ensemble strumentale nasce nel 2008 per volontà del suo direttore, Ruben Jais, di costituire un gruppo specializzato nella prassi esecutiva del periodo barocco, esplorandone i capolavori e portando alla luce realtà dimenticate. Robert McDuffie, candidato più volte al Grammy Award, come solista alterna esibizioni con le più prestigiose orchestre sinfoniche del mondo, a collaborazioni con gli artisti più vari.

 

A. Vivaldi Le Quattro Stagioni

Ph. Glass Le Quattro Stagioni (prima esecuzione per l’Italia)

 

 


Venerdì 20 dicembre luogo da definire ore 21

 

I SOLISTI AQUILANI

 

SIMONA MOLINARI vocalist

Cantautrice e musicista jazz tra le più apprezzate del panorama musicale italiano, Simona Molinari ha collaborato e duettato con artisti di fama mondiale tra cui Al Jarreau, Gilberto Gil, Peter Cincotti, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni, Lelio Luttazzi, Renzo Arbore, Massimo Ranieri, Fabrizio Bosso, Franco Cerri, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Roberto Gatto, Roy Paci e Danny Diaz.

 

Concerto di Natale

"Swinging Christmas"


 

 

Martedì 21 gennaio Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

 

GIUSEPPE ALBANESE pianoforte

Già “Premio Venezia” 1997 (assegnato all’unanimità da una giuria presieduta da Roman Vlad) e Premio speciale per la miglior esecuzione dell’opera contemporanea al “Busoni” di Bolzano, Albanese vince nel 2003 il primo premio al “Vendome Prize” (presidente di giuria Sir Jeffrey Tate) con finali a Londra e Lisbona: un evento definito da Le Figaro “il concorso più prestigioso del mondo attuale”. Albanese è anche laureato in Filosofia col massimo dei voti e la lode

 

C. M. von Weber: “Invito alla danza” - trascr. di C.Tausig
L. Delibes Valzer da “Coppelia” - trascr. E. von Dohnányi

P.Caijkovskij  Suite da “Lo schiaccianoci” - trascr. di M.Pletnev

I.Stravinskij  Suite da “L’uccello di fuoco”  -  trascr. di G.Agosti 

C.Debussy  Prélude à l’Après-midi d’un faune - trascr. di L.Borwick


 

 

Martedì 4 febbraio – Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 21

 

MASSIMO MERCELLI flauto

ROBERTO COMINATI pianoforte

 

Massimo Mercelli è il flautista al mondo che vanta le più importanti dediche e collaborazioni con i maggiori compositori: hanno scritto per lui o ha eseguito le prime assolute di personalità del calibro di Penderecki, Gubaidulina, Glass, Nyman, Bacalov, Galliano, Morricone, Sollima.

 

Roberto Cominati, primo premio al Concorso Internazionale “Casella” di Napoli nel 1991, primo premio al Concorso “Ferruccio Busoni” di Bolzano nel 1993, nel 1999 ha inoltre ottenuto il premio del pubblico “Jacques Stehman” della TV belga e dell’emittente francese TV5, nell’ambito del Concorso “Reine Elisabeth’’ di Bruxelles. Angelo Foletto ha definito il suo pianismo su «Repubblica» “stilisticamente impeccabile e mimetico”

 

C. Debussy Chansons de Bilities

        Pour le Piano pianoforte solo

        L'isle Joyeuse pianoforte solo

M. Nyman  Yamamoto perpetuo, flauto solo dedicato a Massimo Mercelli

Ph. Glass Facades

C. Debussy Prelude à l’apres midi d’un faune

F. Poulenc Sonata per  flauto e piano 


 

 

Venerdì 14 febbraio – Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 18.30

 

EMANUIL IVANOV pianoforte

I Premio Concorso Internazionale “F. Busoni” 2019

 

L. V. Beethoven Sei variazioni op.34

M. Ravel Miroirs

M. Mussorgsky Quadri di una esposizione

 


 

Venerdì 21 febbraio – Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 18.30

 

ANDREA LUCCHESINI pianoforte

 

Suonare News: «…Lucchesini racconta, analizza e spiega l'inspiegabile. Sì, perché certe modulazioni, certi artifici armonici, certe tonalità fortemente contrastanti e divaganti che percorrono la doppia, formidabile quaterna di Improvvisi per lo più non si possono sciogliere…».
Die Welt: «...grandioses Abendkonzert des Pianisten Andrea Lucchesini...».
Daily Telegraph: «…Lucchesini mostra in questa esecuzione da antologia, che il virtuosismo è solo una parte di un affascinante ventaglio di timbro, stile e mordente armonico».

 

“Omaggio a Beethoven”

Sonata nr. 19 in sol minore op. 49 nr.1 

Sonata nr. 5 in do minore op. 10 nr. 1 

Sonata nr. 8 in do minore op. 13 "Patetica" 

Sonata nr. 7 in re maggiore op. 10 nr. 3 

Sonata nr. 31 in la bemolle maggiore op. 110


 

Giovedì 4 marzo, Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 18.30

 

CUARTETO LATINOAMERICANO

 

Saul e Aron Bitran violini

Javier Montiel viola

Alvaro Bitran violoncello

Il Cuarteto Latinoamericano, 35 anni di attività, - già nominato nel 2002  a due Granmy Awards per "best chamber music" e "best latin music" con il sesto volume dell'integrale dei 17 quartetti per archi di VIlla Lobos (registrati per l'etichetta Dorian) -  è risultato vincitore nel 2012 del Latin Grammy per "best classical recording" (migliore incisione classica) con il CD "Brasileiro, works of Mignone".

 

"Tribute to the Americas"

H. Villa-Lobos  Quartetto n.6  

S. Revueltas Musica de Feria  

L. Brouwer  Quartetto n.3  

A. Ginastera Quartetto n.2 op.26  

 


 

Venerdì 20 marzo – Teramo, Sala Polifunzionale della Provincia ore 18.30

 

PIERLUIGI CAMICIA pianoforte

VINCENZO RANA pianoforte

 

Un programma interamente dedicato a Johannes Brahms in una insolita formazione per due pianoforti, grazie alla volontà di due artisti che, nella piena maturità di una carriera internazionale, hanno scelto di approfondire monograficamente i più grandi compositori della storia della musica.

 

“Omaggio a Brahms”

Tre danze ungheresi

Otto variazioni e finale su un tema di F. J. Haydn op 56b

Sonata op. 34A


 

Mercoledì 8 aprile, Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 21

 

ROMA TRE ORCHESTRA

 

Bruno Weinmeister violoncello solo e direttore

Roma Tre Orchestra, fondata nel 2005, è la prima orchestra universitaria nata a Roma e nel Lazio, orientata all’impegno e all’eccellenza, volta alla diffusione della grande musica soprattutto tra le nuove generazioni.

Weinmeister, violoncellista e direttore d’orchestra austriaco, è stato assistente di Claudio Abbado al Festival di Lucerna in Svizzera. Svolge attività come musicista da camera e solista.

 

I padri dello stile classico: Haydn e Mozart

F. J. Haydn Ouverture da “L'isola disabitata” Hob.XXVIII/9

         Concerto per violoncello n.1 in do maggiore                Hob.VIIb/1

W. A. Mozart Misera dove son! Ah, non son' io che parlo Recitativo ed aria in mi bemolle maggiore per soprano ed orchestra K. 369;

Sinfonia n. 38 in re maggiore "Praga" K. 504


 

Martedì 28 aprile – Teatro Comunale ore 21

 

ITALIAN BIG BAND

 

Marco Renzi direttore

“L’Italian Big Band”, composta da da 20 elementi, è una delle più prestigiose formazioni del panorama jazzistico italiano. Diretta da Marco Renzi e con un programma di evergreen internazionali, offre al pubblico un viaggio emozionante e travolgente tra i differenti generi musicali che compongono uno straordinario universo


 

Domenica 10 maggio, Aula Magna Convitto Nazionale “M. Delfico” ore 18.30

 

Daniele Orlando violino

Gabriele Geminiani violoncello

Enrico Pace pianoforte

 

Un omaggio di tre grandi artisti alla musica da camera di Ludwig van Beethoven nel 250° della sua nascita, un evento celebrato in tutto il mondo con programmi appositamente dedicati

Dopo la vittoria del primo premio al Concorso Internazionale Franz Liszt di Utrecht nel 1989, Enrico Pace

Nel 1997, a Parigi, al concorso internazionale " M. Rostropovich ", ha conseguito il premio speciale per la migliore esecuzione del brano " Spins and Spells " di K. Saariaho, Nel 1998 vince il concorso per 1° violoncello presso l' O. R. T. di Firenze e nel 1999 si afferma al concorso per 1° violoncello presso l'Orchestra dell' Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, posto che tuttora ricopre.

Daniele Orlando ha avuto come maestri Antonio Anselmi, Kushnir e Zsigmondy. Dice di sé:”Ognuno di loro ha trovato davanti a sé un allievo neonato, ognuno di loro lo ha visto rinascere…Ho preso in mano un violino a sei anni e non l’ho più lasciato, come se quel pezzo di legno avesse un’anima. Che fortuna nascere più di una volta”

 

L. V. Beethoven Sonata op. 1 n. 1

Sonata op. 121a

Sonata op. 70 n.2

   
  Ufficio Stampa - Associazione "P. Riccitelli"
 

Abbonamenti

 
Abbonamenti ordinari e convenzionati, per categorie ed età diverse, in vendita nella sede della Riccitelli, aperta tutti i giorni (sabato e festivi esclusi) dalle 9 alle 13 e online su www.primoriccitelli.it
 

Abbonamento ordinario € 90,00

 

Ridotto under 26 € 30,00

 

Ridotto over 65, Donatori di Sangue, abbonati Stagione di Prosa 2019/2020 € 70,00

 

Su richiesta, abbonamenti a costi concordati per gruppi e aziende

 
 
 

  Testata giornalistica iscritta al n° 519 del 22/09/2004 del Registro della Stampa del tribunale di Teramo