Direttore  Responsabile Ludovico RAIMONDI

www.giulianovailbelvedere.it, sede legale a Giulianova (Te), Viale dello Splendore 12/a
@CONTATTI
 

Aggiornato il calendario delle scadenze. Sospeso  fino al 31 maggio anche il pagamento della Tari sui rifiuti, già rinviato al 30 aprile con una precedente delibera

News
giulianova 2020

 

 

Emergenza Coronavirus

La Giunta sospende il pagamento di tributi, tasse e canoni comunali

 
 

GIULIANOVA, 24.3.2020 - La Giunta Comunale ha deliberato nella giornata di oggi di sospendere i pagamenti in scadenza in questo periodo.

Tale sospensione riguarda, in primis, il pagamento della prima rata della Tassa sui rifiuti (TARI), già rinviato con una precedente delibera di giunta al 30 aprile 2020, ed ora ulteriormente posticipato al 31 maggio 2020, fatta eccezione per le utenze produttive industriali e commerciali e per gli studi professionali rimasti in attività ai sensi e per gli effetti dei DPCM 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020. Individuate altre scadenze anche per il pagamento delle successive rate, rinviate al 30 luglio, 30 settembre e 31 dicembre 2020.

Sospeso il pagamento del COSAP, in scadenza il 31 marzo 2020, relativo a tutte le concessioni di suolo pubblico permanenti, nonché per il COSAP relativo alle concessioni di suolo pubblico temporanee per il mercato e per gli ambulanti, che viene posticipato al 31 maggio 2020. Viene differita anche la scadenza dell’imposta sulla pubblicità dell’anno corrente al 31 maggio 2020.

Il provvedimento prevede anche il rimborso di eventuali ticket per la mensa scolastica già acquistati dopo la conclusione dell’anno scolastico in corso, ove venga meno il presupposto per la relativa utilizzazione e sospende fino al 30 maggio 2020 i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento di tributi ed altre entrate, compresi quelli relativi agli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione.

Rinviato invece al 31 luglio 2020 il pagamento di tutti i canoni di locazione e concessione di beni e servizi comunali già scaduti o in scadenza dalla data di entrata in vigore del DPCM 9 marzo 2020, senza applicazione di interessi legali e moratori.

Il provvedimento adottato dalla Giunta Costantini si riferisce anche alla proroga dei canoni comunali, riguardanti i titoli autorizzatori alla sosta, ai passi carrabili, nonché dei contrassegni per i portatori di handicap, i medici, ed altre categorie, in scadenza tra il 2 marzo ed il 15 aprile 2020, che avranno efficacia fino al 30 giugno 2020.

Infine viene prorogato al 15 maggio 2020 il termine per la presentazione delle domande per i contributi ordinari da parte di associazioni che operano nel settore culturale, turistico e sportivo, relative ad iniziative da svolgersi nel secondo semestre dell'anno.

«Comprendiamo il momento di difficoltà dovuto all'emergenza sanitaria in corso – dichiara l’Assessore al Bilancio Katia Verdecchia - ed abbiamo deciso di intervenire concretamente, sempre nel rispetto nella normativa nazionale, cercando di venire incontro alle esigenze delle famiglie e delle attività produttive».

 
 

Correlato

La Giunta Costantini posticipa il pagamento della TARI

 

GIULIANOVA, 10.3.2020 - Data l’emergenza sanitaria nazionale e considerate le disposizioni ministeriali sulle misure urgenti in materia di contenimento e gestione del Covid-19, l’Amministrazione Costantini, con delibere di Giunta, ha assunto due urgenti provvedimenti a sostegno dei cittadini e dei dipendenti comunali.

Il primo atto dell’Amministrazione consiste nel rinvio della scadenza di pagamento della prima rata della Tassa sui rifiuti (TARI) relativa all’anno 2020, che dal 31 marzo 2020 viene posticipata al 30 aprile 2020. Restano confermate, invece, le scadenze di pagamento delle rate successive (30 giugno 2020-30 settembre 2020-31 dicembre 2020).

Il secondo provvedimento riguarda i dipendenti comunali e consiste nell’approvazione del regolamento per lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità lavoro agile da svolgersi a casa, ovvero Smart Working.

L’attivazione del regolamento, che promuove la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti al fine di favorire il benessere organizzativo ed assicurare l’esercizio dei diritti dei lavori e lavoratrici, anche in funzione di promuovere la pari opportunità tra uomini e donne, è richiamato anche nella direttiva sull’emergenza epidemiologica Covid-19 del Ministro per la Pubblica Amministrazione come provvedimento atto ad assicurare la continuità dei servizi essenziali in condizioni di sicurezza per i lavoratori.

Il regolamento, che in regime ordinario prevede che il 20% dei dipendenti comunali possano lavorare da casa 12 ore settimanali, viene esteso in emergenza al 40% del personale comunale che, attraverso l’attivazione di specifici progetti, potrà svolgere le funzioni lavorative in remoto per 18 ore alla settimana.

 

 

Ufficio Stampa

Comune di Giulianova

 

L'Assessore al Bilancio Katia Verdecchia: «Comprendiamo il momento di difficoltà dovuto all'emergenza sanitaria in corso e abbiamo deciso di intervenire concretamente, sempre nel rispetto nella normativa nazionale, cercando di venire incontro alle esigenze delle famiglie e delle attività produttive»
 

  Testata giornalistica iscritta al n° 519 del 22/09/2004 del Registro della Stampa del tribunale di Teramo